PROHEAT

Richiesta di Contatto
Chiudi

Richiesta di contatto

Nome e Cognome *
Email *
Telefono *
C.A.P.*
Interessato a:
Il lavoro dovrà eseguirsi entro:
(* Richiesto)
A+ R A-

La centralina di comando ed i sensori

Per ottenere la massima efficienza e limitare il costo di esercizio, i sistema di riscaldamento per esterni devono essere controllati in modo che siano inseriti solo quando necessario. Il metodo più semplice ed economico prevede un termostato ambiente che comanda l’accensione dei cavi scaldanti quando la temperatura dell’aria scende al di sotto del valore prefissato ed il loro spegnimento quando la temperatura risale.
In questo caso,però, si ha che i circuiti scaldanti sono inseriti anche quando non vi è presenza di umidità e quindi non vi è il reale pericolo di formazione di ghiaccio. Questo inconveniente si evita utilizzando il sistema SNOWFREE che rileva sia la temperatura che l’umidità dell’aria e comanda l’accensione dei cavi scaldanti solo quando tutti e due i valori si discostano dalle soglie prefissate ed esistono le condizioni ambientali per la formazione di ghiaccio e la presenza di neve sulla superficie da proteggere.

Per le rampe e le aree esterne Il sistema SNOWFREE si compone di un sensore da installare sulla superficie di calpestio e da una centralina di controllo da montare a quadro. La centralina è il cuore del sistema, riceve i segnali dai sensori di temperatura ed umidità ed attiva i cavi scaldanti. È provvista di comandi di attivazione manuale e a distanza. Il sensore deve essere sempre installato annegato nella superficie da riscaldare e la faccia superiore deve essere a raso della pavimentazione.

Per i tetti e le gronde, invece, Il sistema SNOWFREE si compone di due sensori separati: quello per il rilevamento dell’umidità da installare direttamente nella gronda e quello per il rilevamento della temperatura da installare vicino al tetto.